Trentasei giorni di spettacolo per il Teatro Potlach a Fara Sabina

a fara sabina teatro potlachDal 13 Giugno al 03 Luglio 2016 al Teatro Potlach di Fara in Sabina (RI). 

Trentasei giorni di spettacoli, laboratori e dialoghi dedicati all’incontro e allo scambio tra diverse culture della performance.

 

Giunge alla XVI edizione il FLIPT – Festival Laboratorio Interculturale di Pratiche Teatrali organizzato dal Teatro Potlach di Fara Sabina (RI), diretto da Pino Di Buduo.

Dal 13 Giugno al 27 Novembre 2016, nel palazzo storico Santa Maria del Soccorso in Fara in Sabina (RI), sede dell’’Associazione dal 1976, si susseguiranno oltre 27 spettacoli con registi, attori, professionisti di fama nazionale ed internazionale provenienti dall’India, dal Giappone, dagli Stati Uniti, dall’Iran, dall’Ungheria e dalla Francia.

Si avvicenderanno Workshops condotti da artisti internazionali, maestri delle diverse tradizioni sceniche ed esperti del settore audiovisivo e multimediale. Inoltre, in occasione dei 40 ANNI di attività del Teatro Potlach a Fara Sabina e nel territorio reatino, i partecipanti prenderanno parte allo spettacolo multimediale e multidisciplinare CITTA’ INVISIBILI che, per la seconda volta in 25 anni, trasformerà la città di Fara in Sabina in un percorso tra musica, teatro, danza, videoarte, performances ed installazioni.

 

 

Il FLIPT, si aprirà con una settimana interamente dedicata al lavoro e alla rivoluzione teatrale del Living Theatre, in collaborazione con la Biblioteca di area delle Arti – Sezione Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre.

Dal 13 al 20 Giugno si avvicenderanno spettacoli, visioni, mostre fotografiche, conferenze, film e un Atelier diretto da Cathy Marchand (Francia).

Dal 22 Giugno al 3 Luglio si proseguirà con dodici giorni di laboratori, spettacoli e dialoghi dedicati all’incontro e allo scambio creativo tra diverse culture della performance. Il confronto avverrà tra artisti provenienti da Giappone, India, Iran, Danimarca, USA, Ungheria,

Norvegia e Italia, che porteranno al Festival il proprio contributo attraverso la condivisione della propria personale esperienza teatrale.

Dal 04 al 10 Luglio, a conclusione della prima sessione del Festival avrà luogo la SUMMER SCHOOL: un’intera settimana dedicata ai giovanissimi dai 4 ai 14 anni con laboratori e spettacoli.

 

La seconda sessione del Festival, dal 19 al 27 Novembre, sarà interamente dedicata al Teatro Italiano. Sono previsti spettacoli e incontri di compagnie nazionali di alto livello, provenienti da Lazio, Abruzzo, Sicilia e Sardegna, alcuni spettacoli di site-specific che valorizzeranno il patrimonio culturale e paesaggistico del territorio reatino e, in chiusura, lo spettacolo “Napoli-New York”, nuova produzione del Teatro Potlach presentata in anteprima nazionale.

 

 

I LABORATORI

Dal 22 Giugno al 03 Luglio, nella sede del teatro, diretta da Pino Di Buduo, pedagoghi di livello internazionale si avvicenderanno nella conduzione di workshop dedicati alla regia e agli elementi fondativi della presenza scenica dell’attore.

Durante gli 11 giorni di pratiche teatrali, ogni mattina ci saranno incontri di yoga condotti da Emily Rose Duea (USA), training fisico e vocale con il Teatro Potlach e laboratorio “Costruzione di un combattimento” con Meredith Larson (USA).

A seguire, fino al primo pomeriggio, si svolgeranno i laboratori dei Maestri ospiti.

 

22-24 Giugno l’appuntamento è con l’attore, regista e drammaturgo Claudio De Maglio (Italia), che condurrà un laboratorio su “Maschere e Personaggi della Commedia dell’Arte”.

24-26 Giugno il Maestro Eugenio Barba, direttore e fondatore dell’Odin Teatret in Danimarca condurrà con Julia Varley, attrice dell’Odin Teatret un laboratorio sull’ “Esercitazione pratica sullo sviluppo del montaggio” aperto a partecipanti ed osservatori.

26-29 Giugno sarà la volta di Keiin Yoshimura che presenterà il laboratorio di “Teatro danza tradizionale giapponese Kamigata –mai” di cui è performer, coreografa e direttrice artistica a Tokyo (Giappone).

29 Giugno-03 Luglio Parvathy Baul, cantastorie del Bengala Occidentale (India) terrà un laboratorio di “Canto, danza e tecniche narrative nella tradizione indiana Baul”.

 

Tutti i pomeriggi saranno dedicati al laboratorio “L’arte che trasforma l’ambiente urbano” sulla costruzione di Città Invisibili che si concluderà con lo spettacolo Città Invisibili a Fara Sabina il 02 e 03 Luglio.

Comprende: laboratorio sulla trasformazione degli spazi urbani con Pino di Buduo (Direttore artistico del Teatro Potlach), laboratorio di allestimenti scenografici con Agnese Giglia (Professoressa dell’Accademia di Belle Arti di Palermo), laboratorio di scenografie digitali con Luca Ruzza (Professore della Sapienza- Università di Roma).

 

GLI INCONTRI

Il Festival presenta un programma ricco di attività e appuntamenti. Ogni pomeriggio, al termine dei laboratori, le giornate proseguiranno con incontri aperti al pubblico con registi, pedagoghi ed esperti di teatro provenienti da diverse parti del mondo: Andrea Porcheddu (critico teatrale e giornalista); Zsofia Rideg (drammaturga presso il Teatro Nazionale di Budapest, Ungheria); Franco Cordelli (scrittore, saggista e critico teatrale presso Il Corriere della Sera); Kyle Gillette (professore e direttore del teatro della Trinity University di San Antonio, Texas); James Jordan (Direttore Artistico e regista del Touchstone Theatre di Bethlehem, Pennsylvania); Christopher Shorr (Drammaturgo del Touchstone Theatre e professore del Moravian Collage di Bethlehem, Pennsylvania); Roberto Prestigiacomo (Direttore Artistico di AtticRep e docente della Trinity University, Texas); Kiomars Moradi (Regista teatrale di Hope Theatre Company e docente universitario, in Iran e Minnesota).

GLI SPETTACOLI

Tutte le sera presso il Teatro Potlach, verranno presentati spettacoli:

Lunedì 13 giugno

“Cuori dannati” – Teatro Potlach (Italia), ore 21.00

 

Martedì 14 giugno

“La Commedia di Arlecchino e Pulcinella a Venezia” – Teatro Potlach (Italia), ore 21.00

 

Giovedì 16 giugno

“Ballando ballando” – Teatro Potlach (Italia), ore 21.00

 

Venerdì 17 giugno

“I primi 100 anni di Edith Piaf” – Teatro Potlach (Italia), ore 21.00

 

Domenica 19 giugno

“Direttori D’orchestra” – Teatro Potlach (Italia), ore 17.00

 

Lunedì 20 giugno

“La valigia di Julian” – Cathy Marchand (Francia) e artisti invitati, ore 21.00

Mercoledì 22 giugno

“Bhudoo” – Touchstone Theatre (Pennsylvania-USA) ore 21.00

Giovedì 23 giugno

“La Commedia di Arlecchino e Pulcinella a Venezia” – Teatro Potlach (Italia) ore 21.00

Domenica 26 giugno

“Sakura” – Keiin Yoshimura (Giappone) ore 21.00

Lunedì 27 giugno

“The Amish Project” – AtticRep (Texas-USA) ore 21.00

Martedì 28 giugno

“Lettere d’amore dal Medio Oriente” – Hope Theatre Company (Minnesota |Iran) ore 21.00

 Mercoledì 29 giugno

“Achin Pakhi – raccolta di canzoni e storia di Lalan Fakir” – Parvathy Baul (India) ore 21.00

Giovedì 30 giugno

“Neve” – Teatro Potlach & Keiin Yoshimura (Italia | Giappone) ore 21.00

Sabato 2 luglio |Domenica 3 luglio ore 21.00

“Città Invisibili” a Fara Sabina –

 

Un programma intensissimo, in continuità con i festeggiamenti dei 40 anni del Teatro Potlach (1976-2016).

 

Teatro Potlach

Via Santa Maria in Castello, 10

02032 Fara in Sabina (RI)

Tel. +39 0765 277080

teatropotlach@gmail.com

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *