Tre orologi pubblici torinesi in Sabina

di Renzo Giorgetti

Un catalogo della ditta Pietro Granaglia & C. di San Pietro in Vincoli (Torino), edito nel 1885, in mio possesso, ha rivelato che tale azienda aveva collocato in Sabina tre orologi da torre pubblici dislocati in tre diverse località.
La stessa indicazione appare nel successivo catalogo stampato nel 1890 dalla tipografia Salesiana di Torino.
La produzione dell’azienda, specializzata in grossa orologeria, era indirizzata ad un livello industriale ed i meccanismi avevano un telaio in stampo di fusione in ghisa, in unico blocco, sul quale erano fissate le ruote ed i cilindri. La ricarica dei contrappesi avveniva manualmente con una apposita manovella.
Nella foto della pagina iniziale del catalogo sono elencati i vantaggi e la convenienza economica dei congegni meccanici, garantiti per 5 anni da difetti di costruzione. Un vanto in più sotto la denominazione sociale riguardava il merito di essere i fornitori dei Regi Ministeri ed Amministrazioni Comunali di Roma e di Torino.

Castelnuovo di Farfa, S.Nicola di Bari

Il catalogo della ditta Granaglia, edito nel 1885, indica che essa aveva installato un pubblico orologio nel paese, con la seguente citazione: “Castelnuovo di Fara”.
Una foto del campanile presente in un sito web mostra le tracce del vecchio quadrante ormai scolorito. Chi sa se il meccanismo esiste ancora?

Monteleone Sabino, S.Giovanni Battista

Una foto d’epoca della chiesa mostra un quadrante di orologio posto sulla facciata della chiesa. E’ un quadrante a 12 cifre romane indicate da due lancette, risalente alla seconda metà del XIX secolo.
Il catalogo della ditta Granaglia, edito nel 1885, indica che essa aveva installato un pubblico orologio nel paese, con questa dizione: “Monteleone Sabino campanile”.
Forse l’orologio è stato spostato successivamente sulla facciata ed in origine si trovava sul campanile.
Oggi la parete della chiesa presenta ancora il quadrante, però modernizzato e posto più in basso del precedente.
Sarebbe interessante poter accedere al meccanismo per verificare se sia ancora quello installato dalla ditta P. Granaglia & C.
Sant’Oreste, S.Lorenzo

Un libro del 2003 indica che sul campanile della chiesa si trova il pubblico orologio mantenuto dalla Comunità.
L’orologio era stato rinnovato nel 1752 apponendo anche un nuovo quadrante esterno sul campanile.
Il catalogo della ditta Granaglia,edito nel 1885, indica che essa aveva installato un pubblico orologio nel paese, con questa dizione: “Sant’Oreste campanile”.
Evidentemente il congegno meccanico del 1752, ormai usurato, era stato sostituito nella seconda metà del XIX secolo.
Anche in questo caso sarebbe interessante un sopralluogo nel campanile per appurare se esista ancora il vecchio congegno meccanico.
Sant’Oreste e il suo territorio, Rubbettino Editore, Soveria Mannelli, 2003, p.175.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.