In Sabina fine settimana all’insegna di rievocazioni storiche e sagre

leonessa2“Ciummacata” e piatti tipici, Cretone apre le sue porte per una tre giorni all’insegna delle antiche tradizioni

Tre giorni dedicati ai migliori prodotti tipici locali e a due ricette della tradizione antiche come questo piccolo angolo di paradiso alle porte di Roma: dal 24 al 26 giugno Cretone, famoso in tutto il Lazio per le terme alimentate da sorgenti termominerali sulfuree, torna ad aprire le sue porte per “Pizza in Piazza”. Per tre serate consecutive, a partire dalle 17, nella frazione di Palombara Sabina i visitatori potranno gustare le pizze cotte in un grande forno a legna e condite con materie prime del luogo, genuine e rigorosamente biologiche, servite insieme ai classici fritti locali.

Sapori di…vini a Montelibretti, tra un bicchiere e unaltro la festa inizia

“La vita è troppo importante per bere vini mediocri”. A Montelibretti la famosa frase di Wolfgang Goethe è diventata il “manifesto” di uno degli appuntamenti enogastronomici più amati del Lazio: “Sapori di…vini” torna dal 24 al 26 giugno ad animare il paese che sorge sulle pendici occidentali dei Monti Sabini, pronto ad aprire le sue porte per un intero fine settimana all’insegna dell’enogastronomia di qualità e delle tradizioni.

Il Rinascimento si festeggia a Leonessa tra musici, giullari e tipicità gastronomiche del tempo per il Palio del Velluto

Rievocazioni storiche, spettacoli di fuoco, musici, giullari e ricette rinascimentali da gustare nelle caratteristiche taverne. Il tutto animato dall’accesa rivalità fra i Sesti, le sei contrade che compongono Leonessa, il grazioso borgo reatino fondato nel 1278 da Carlo d’Angiò. Dal 24 al 29 giugno il paese apre le sue porte per la ventesima edizione dell’era moderna del “Palio del Velluto”, una tradizione che affonda le sue radici nel lontano 1464 e che per 114 anni stimolò a tal punto l’antagonismo fra gli abitanti del posto da costringere Margarita d’Austria – la figlia di Carlo V a cui la manifestazione è dedicata – a sospenderlo.

Profumi, colori e sapori per l’infiorata di Poggio Moiano

Natura e cultura, sentimento religioso, passione per l’arte e valorizzazione del territorio: sono tutti questi elementi, sapientemente combinati, a dare vita all’Infiorata di Poggio Moiano, la storica manifestazione che dal 24 al 26 giugno tornerà ad animare il paese in provincia di Rieti.  Un appuntamento imperdibile giunto ormai alla 45esima edizione, con oltre trecento metri di tappeti floreali posti lungo la passeggiata del centro storico che trasformeranno Poggio Moiano in una splendida tela sulla quale abili artisti dipingeranno, con i petali dei fiori, caratteristici quadri con le più belle tonalità cromatiche che la natura offre.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.