ANPCI: nuovi assunzioni per i piccoli comuni italiani

Nuove assunzioni per i piccoli comuni italiani, già pronti a recepire la rivoluzione informatica e digitale stabilita dalla recente modifica della normativa nazionale sui concorsi pubblici per il reclutamento di personale (D.l. n. 44/2021). Infatti, è stato siglato nei giorni scorsi l’accordo quadro per l’organizzazione e gestione di concorsi pubblici in forma aggregata tra Anpci Servizi – divisione operativa dell’Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia – e Recrytera, azienda del gruppo Dromedian, leader nel settore della digitalizzazione dei concorsi pubblici, ideatrice e sviluppatrice della ‘Piattaforma Concorsi Smart’ coperta da brevetto internazionale.
Secondo quanto sottoscritto, Recrytera supporterà i piccoli comuni, per lo più sprovvisti delle risorse e delle abilità necessarie, nella gestione di tutte le procedure concorsuali nel rispetto di tutti in requisiti normativi sulla digitalizzazione, innalzando il livello di sicurezza ed efficienza del processo di assunzione. Un servizio ‘chiavi in mano’ per i comuni di Anpci, che azzera il possibile contenzioso e garantisce l’equità digitale tra i candidati, abbandonando l’utilizzo del proctoring, ossia del concorso da remoto.
“L’accordo con Recrytera ci consente di dare una risposta urgente alla carenza di organico, in particolare, nei piccoli comuni italiani – commenta Franca Biglio, presidente di Anpci -. Un deficit tanto strutturale quanto annoso; un vero e proprio gap di competenze da colmare celermente per non mettere a rischio anche l’attuazione dei progetti di sviluppo e transizione digitale dei piccoli comuni rientranti nel Pnrr che devono trovare realizzazione entro il 2026. Il protocollo sottoscritto che si estende anche agli enti locali fino a 15mila abitanti, per un totale che supera le 7.900 realtà territoriali, – conclude Franca Biglio – è quindi una leva fondamentale per l’espletamento trasparente di tutte le procedure concorsuali secondo la nuova normativa, in un’ottica anche di efficientamento dei costi”.
La “Piattaforma Concorsi Smart” di Recrytera è un innovativo gestionale di reclutamento di personale nella pubblica amministrazione, totalmente dematerializzato. Con una dotazione di 40.000 tablet con sim, unica in Italia, l’azienda dispone di oltre 50 hub digitali su tutto il territorio e può arrivare a gestire 80.000 concorrenti al giorno. Nel 2021, sono stati più di due milioni i candidati vagliati attraverso il software della “Piattaforma Concorsi Smart”.
In Italia, i complessivi 5.543 piccoli comuni (fino a 5mila abitanti) rappresentano il 73% del totale dei comuni italiani, per una popolazione di oltre 10milioni di abitanti (il 18% della popolazione italiana).
Piemonte, Lombardia e Veneto detengono il maggior numero di questi enti territoriali a densità limitata. Tra le carenze di personale spiccano gli amministrativi e gli addetti ai servizi anagrafici ma
anche i ruoli di segreteria generale. Sul fronte del Pnrr invece, la selezione riguarda perlopiù risorse profilate e formate con elevate competenze tecniche.
Secondo le proiezioni del ministero della Pubblica amministrazione comunicate a marzo di quest’anno, sono in arrivo circa 100 mila assunzioni (entro il 2022); una iniezione di competenze resa possibile dallo sblocco del turnover e del Pnrr, con l’obiettivo al 2028 di 4milioni di assunti al di sotto dei 44 anni.
Ufficio stampa Associazione Nazionale Piccoli Comuni d’Italia e Anpci Servizi: ispropress
Benny Lonardi (direzione@ispropress.it; 393.4555590)
Marina Catenacci (stampa@ispropress.it; 327.9131675)

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *