World CleanUp Day. Il resoconto della giornata

 

 

World CleanUp Day. Il resoconto della giornata

 

Quintali di vetro, plastica, alluminio e rifiuti indifferenziati recuperati tra le boscaglie tra colle san Mauro e San Antonio a Monte. E’ il risultato della prima azione contro l’inquinamento che si è svolta “nei luoghi di Strampelli”, promossa NOME Officina Politica, dai Volontari per forza, e da singoli cittadini che hanno aderito al primo “World CleanUp day” tenutosi a Rieti.

 

Due squadre di volontari hanno dedicato alcune ore della propria mattinata di Sabato 17 Settembre a bonificare da degrado ed inquinamento a due passi dal centro cittadino.

 

Situazioni anche irrecuperabili, come nel caso di San Antonio a Monte, dove, a fianco dei quintali di vetro, materiale “eterno” sepolto nel terriccio e fogliame, l’abbandono di plastiche in avanzato stato di degradazione, ha portato alla trasformazione del rifiuto in microplastica che si diffonderà irrimediabilmente nell’ambiente.

 

Oppure situazioni ripetitive, come a Colle San Mauro, dove l’impegno periodico di volontari per la pulizia del parco pubblico di San Mauro viene vergognosamente vanificato da incivili che continuano a gettare rifiuti da uno dei luoghi più suggestivi e panoramici presso il convento, presso cui potrebbe essere utile la installazione di cartellonistica e, nel caso, foto-trappole.

 

Prossimo appuntamento, Sabato 24. Ne sarà dato avviso  sui canal social e tramite la stampa, attenta al tema, che ringraziamo.

 

L’iniziativa è censita tra le 53 azioni in svolgimento in Italia, sulla pagina mondiale del World CleanUp Day, all’indirizzo https://www.worldcleanupday.org/event?name=dalla_rivoluzione_verde1900_alla_rivoluzione_ecologica_2000_e_from_the_green_revolution_1900_to_the_ecological_revolution_2000_DTi

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.