Una guida per il Cammino Naturale dei Parchi

 

di Maria Grazia Di Mario

“Un viaggio a piedi che esce da Roma, la Città Eterna e, partendo dalla campagna romana, si dirige verso alcune piccole grandi meraviglie dell’Italia Centrale nascoste tra valli, colline e boschi estesi sulle catene montuose che attraversano il percorso: stiamo parlando del Cammino Naturale dei Parchi nato nel 2016 ed  ideato da un gruppo di tecnici e guardiaparco delle aree protette per facilitare il turismo lento, la scoperta delle aree interne, dei parchi, delle riserve naturali, dei borghi dell’Appennino e della ricca biodiversità che caratterizza tutti i territori selezionati”. Con queste parole l’alpinista Fausto Stefani introduce la Guida al trekking del Cammino Naturale dei Parchi edita da MonturaEditing  e dal Parco regionale dei Monti Simbruini è stata presentata presso Palazzo Valentini a Roma. L’evento è stato organizzato dal Parco dei Monti Simbruini.

Il Cammino si articola in 4 percorsi (Roma/Subiaco- Livata; Livata/Camerata Nuova –  Pescorocchiano/Corvaro; Corvaro/Castiglione- Cittareale/Accumuli; Accumuli/Amatrice- San Pietro della Jenca/L’Aquila,  25 tappe percorribili in 4 settimane) ed è ben raccontato con dettaglio di notizie e consigli utili, ad esempio su quando avventurarsi (con preferenza per la stagione primaverile), sulla preparazione fisica ed attrezzatura necessarie (indicati i profili altometrici e i gradi di difficoltà), su come orientarsi (questa guida è accessorio fondamentale  essendovi riportate le mappe delle diverse tappe e indicazioni utili sulla segnaletica specifica, o su come scaricare le tracce del cammino dal sito www.camminonaturaledeiparchi.it per poi coordinarle col navigatore satellitare GPS, o uno smartphone con applicazione dedicata).

Presenti indirizzi e telefoni delle strutture amiche disponibili all’accoglienza, così come avvertenze di comportamento  rispetto alle comunità ed attività umane (per la presenza di pastori ed allevatori), a tutto questo si aggiungono informazioni sulla storia e i luoghi da visitare. Un vademecum decisamente utile per un Cammino Naturale che ha l’ambizione di unire ben sette aree protette tra il Lazio e l’Abruzzo. 430 km dalle meraviglie di Roma ci accompagnano alla scoperta di luoghi ancora più straordinari e sorprendenti, fino ad arrivare alla città de L’Aquila, cuore dell’Appennino. 42 borghi nel cuore dell’Italia sono ancora da scoprire e da vivere, con i loro prodotti locali, i beni culturali ed una natura selvaggia e sconfinata.

Il percorso include anche alcune aree colpite dai recenti terremoti (Amatrice ed Accumuli). Oltre al cartaceo (distribuito presso tutti i punti venditi Montura in Italia) la guida si può anche scaricare online: https://bit.ly/38hd4c6

 

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *