Nerola: alla scoperta di un orologio civico a sei ore della Sabina

nerolaornerolasecondafotodi Renzo Giorgetti

 

La fortezza Orsini domina da molti secoli il paese soprannominato “Castrum Nerolae” con i suoi torrioni imponenti. Una foto dei bastioni mi ha colpito particolarmente perchè mette in risalto l’orologio pubblico in primo piano.

Sopra la torretta di pietra che si erge sul muro perimetrale del castello appare un doppio quadrante, cioè uno antico più arretrato ed uno più avanzato e distaccato, che insolitamente presenta una numerazione a 6 ore (detto alla romana) ma è anche privo di lancetta.

E’ uno stranissimo disco di lamiera grigia che si sovrappone al quadrante antico in muratura, ma ha un diametro più stretto.

Il quadrante più largo è peraltro privo di intonaco e mostra solo l’impronta di una cornice circolare intorno alle pietre grige.

Una stratificazione storica che non facilmente comprensibile.

Si tratta solo di ammirare un particolare tipo di orologio pubblico che desta sorpresa e curiosità.

Un carteggio dell’archivio storico comunale [serie VII, Lavori Pubblici], dell’anno 1833, riguarda la spesa per la manutenzione dell’orologio pubblico.

Forse consultando attentamente queste carte potrebbe venire alla luce qualche particolare interessante sull’orologio.

Al momento questa è comunque la sola informazione storica di cui possiamo disporre senza dover affrontare una lunga e paziente ricerca nei registri dell’archivio comunale. Il titolo del suddetto carteggio viene dettagliato nell’inventario informatizzato dell’archivio storico comunale stesso.

 

 

 

 

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *