Nel Carcere di Rieti al via la mediazione culturale

Nel Carcere di Rieti al via la mediazione culturale a seguito di apposita gara indetta dal Consorzio Sociale RI/1. Il Volo Cooperativa Sociale si è aggiudicata il servizio per la gestione dell’attività  a favore dei detenuti stranieri presenti nel carcere di Vazia (RI), finanziata con fondi della Regione Lazio dedicati ad interventi di inclusione sociale dei detenuti. Il progetto di mediazione culturale verrà avviato dal 10 maggio 2021 e la convenzione avrà la durata di un anno.

Beneficiari dell’intervento sono stranieri detenuti presso la Casa Circondariale di Rieti che verranno coinvolti, tra le altre attività, in corsi di educazione interculturale diretti alla conoscenza delle culture nazionali, religiose, etniche più rappresentate all’interno del carcere e in seminari d’informazione in ambito sanitario.

Il CdA del Consorzio Sociale RI/1 ringrazia la Direttrice del carcere di Rieti “Nuovo complesso”, Vera Poggetti, per la collaborazione nella realizzazione del progetto.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *