Marcetelli isolata: una situazione paradossale e drammatica per il sindaco Daniele Raimondi

Nel 2021 è inaccettabile che a causa maltempo il centro abitato di un Comune sia completamente isolato. Purtroppo è quello che è accaduto e sta accadendo a Marcetelli dove stiamo vivendo una situazione davvero paradossale a causa di problemi antichi che potevano e dovevano essere affrontati per tempo.

Da 30 anni infatti la provinciale Collegiove-Marcetelli è chiusa lasciando come unica via di accesso al nostro centro storico la SP 29 che a causa del rischio di un crollo di massi non è percorribile a causa di un’ordinanza che a breve emetterà la Provincia di Rieti.

Un problema molto grave che potrà essere risolto grazie all’intervento dell’Esercito che dovrà far esplodere il masso che minaccia la sede stradale e per questo sollecitiamo la Prefettura di attivarsi in tal senso.

Insieme al sindaco di Varco ci siamo già attivati e fronteggeremo l’emergenza ma sin da subito chiedo con forza di aprire proprio un tavolo in Prefettura dove dare subito seguito ed attuare con un cronoprogramma stringente quanto deciso sempre in Prefettura circa due anni fa ma purtroppo rimasto lettera morta.

Voglio ringraziare l’assessore comunale di Rieti, Claudio Valentini, e il consigliere provinciale Fabio Nobili che questa mattina si sono subito messi a disposizione con quest’ultimo che mi ha garantito di organizzare un incontro anche in Provincia.

Resta comunque il dato di fatto che l’ultimo intervento, seppur corposo, risale a più di due anni fa a Ponte della Foreste. Forse da allora si poteva fare qualche lingua di asfalto in meno su alcune strade provinciali e pensare alla sicurezza di strade provinciali che erroneamente si ritengono di serie B: in questa situazione sarebbe più opportuno mettere da parte qualche intervento di manutenzione ordinaria e concentrarsi sulle situazioni più gravi e pericolose come quella che sta vivendo Marcetelli. (il sindaco Daniele Raimondi)

 

 

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *