Insediato il nuovo CdA: Cricchi presidente e Gloria Perilli e Bruno Chiarinelli consiglieri

Insediato il nuovo CdA: Cricchi presidente e Gloria Perilli e Bruno Chiarinelli consiglieri

 

 

Nel pomeriggio di ieri si è insediato il nuovo cda dell’Ater della provincia di Rieti, il primo dopo 8 anni di Commissariamento.

A coadiuvare il presidente Giancarlo Cricchi, ci saranno i due consiglieri Gloria Perilli e Bruno Chiarinelli designati del Consiglio regionale.

“L’obiettivo di questo nuovo consiglio di amministrazione sarà quello di continuare nell’azione di potenziamento e di incremento del patrimonio dell’azienda – commenta a margine del cda il presidente Cricchi – un’azione che attraverso l’acquisizione e la realizzazione di nuovi alloggi di edilizia residenziale sociale si possa rispondere efficacemente alle esigenze dei Comuni.

Le risorse necessarie sono sia quelle già decise dalla Regione Lazio che quelle dei futuri finanziamenti. A ciò si aggiungono le risorse provenienti dal nuovo Piano di vendita approvato nel 2019 che riguarda la vendita degli appartamenti nei condomini misti. Allo stesso tempo dobbiamo anche continuare nell’opera di manutenzione che è possibile eseguire con i fondi regionali come quella di riqualificazione e valorizzazione attraverso i vari strumenti a nostra disposizione. Il più recente ed innovativo è quello ideato dal Governo con i benefici fiscali in materia di efficientamento energetico e sismico il cosiddetto eco-sisma bonus 110%. Abbiamo avuto in questi giorni notizia dalla Regione Lazio e dal Ministero delle Intrastrutture un ok sulla riattivazione dei Contratti di Quartiere II di Villa Reatina. Ora la sfida è quella di dare seguito all’aggiornamento dei progetti ed alla cantierizzazione. Abbiamo davanti sfide difficili e allo stesso tempo affascinanti – conclude Cricchi –  ma con l’aiuto dei consiglieri Perilli e Chiarinelli e il lavoro e l’impegno di tutto il personale dell’azienda, che in questi anni non è mai venuto meno, sono certo che potremmo ottenere i risultati che questo territorio e che la nostra comunità meritano”.

 

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *