Il candidato sindaco Daniele Sinibaldi incontra la Confartigianato

Prosegue a ritmi serrati la campagna di incontro e confronto del candidato sindaco Daniele Sinibaldi con le forze sociali ed economiche della città.

Ieri è stata la volta di Confartigianato Imprese Rieti, un costruttivo scambio di idee e progetti che ha visto la partecipazione del Presidente Franco Lodovici, del Vicepresidente Andrea Lucio Giulivi, del direttore Maurizio Aluffi e della giunta esecutiva dell’Associazione. Molti gli spunti e le sollecitazioni fornite dall’Associazione, a partire dalla necessità di rilancio della zona artigianale di Vazia, passando alla necessità di un tavolo permanente per gestire le importanti sfide economiche dei prossimi anni, per approdare alla necessità che Rieti divenga sempre più un capoluogo capace di dialogare e di essere collante del tessuto imprenditoriale provinciale. Il candidato sindaco Daniele Sinibaldi ha innanzitutto ricordato il ruolo di stimolo che Confartigianato Imprese Rieti è stata capace di interpretare in questi anni che lo hanno visto rivestire la carica di assessore alle attività produttive. Entrando poi nei temi specifici è stato ricordato quanto sarà importante nel prossimo futuro avere la capacità di spendere velocemente e bene e quanto, proprio per questo sarà importante nella futura amministrazione comunale coinvolgere competenze e professionalità che conoscano il contesto. La necessità di rivedere i parametri dei tributi è un fatto ineludibile che, da un lato sarà possibile con il termine della procedura di pre dissesto, dall’altro, per quanto riguarda i rifiuti, sarà possibile con una importante progettazione in corso che doterà finalmente il capoluogo di impianti per il trattamento. Ha aggiornato poi sul lavoro in corso per rendere pienamente operativa la zona artigianale di Vazia, partendo dalla recente convenzione con Telecom per la fibra ottica. Nodo fondamentale sarà poi l’urbanistica, che vedrà tra le priorità l’approvazione del Piano di Assetto Idrogeologico ed un intervento specifico sulla zona annonaria, per cui sarà necessario approvare una variante alle norme tecniche attuative al Piano Regolatore. In conclusione i partecipanti hanno convenuto sull’urgenza che lo sviluppo del Terminillo, attraverso l’approvazione del TSM2, divenga una realtà concreta capace di generare una spinta produttiva per tutto il tessuto imprenditoriale.

 

#fuoridailuoghicomuni

Rieti, 3 marzo  2022

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *