Fdl – AN pronta a lanciare il suo progetto di città

 Continua il ciclo di incontri promosso da FdI – AN Rieti con le realtà del mondo produttivo. Ieri mattina presso la Camera di Commercio di Rieti si è svolto l’ incontro con il mondo artigiano con la presenza di alcuni rappresentanti di categorie artigiane impegnati a dialogare con il coordinatore provinciale Trancassini e con quello cittadino Sinibaldi.

 

Dopo l’intervento del padrone di casa Vincenzo Regnini, si è passato alla trattazione dei temi principali con un confronto da parte dei rappresentanti delle categorie artigiane dove sono emerse delle evidenti criticità e si è discusse di proposte più efficaci da mettere in campo in un progetto di governo della città.

 

Da quanto emerso al tavolo di confronto si è convenuto sulla necessità di ristabilire la centralità dell’ artigianato nel sistema produttivo della città, sia attraverso la riscoperta di un certo artigianato di nicchia e di mestiere, settore peraltro fortemente incentivato a livello europeo e conseguentemente regionale, sia con il rilancio delle attività tradizionali che portano con se un gran numero di  categorie di artigiani , prima tra tutte l’ edilizia. “ A Rieti bisogna tornare a crescere !- dichiara Paolo Trancassini, coordinatore provinciale di FdI – AN – Con serietà , con razionalità, con un sistema di sviluppo programmatico dell’ urbanistica cittadina e soprattutto ricreando un mercato … ma è una sfida che dobbiamo accettare e vincere. Nella nostra idea di città non c’è spazio per la lentezza burocratica ed amministrativa, spesso sintomo di incapacità, che congela gli investimenti e ferma il lavoro delle piccole o grandi aziende che sul territorio muovono l’ economia e producono occupazione e ricchezza, non ce lo possiamo permettere, non abbiamo più tempo da perdere.”

 

Altro tema caldo l’ impasse amministrativo e burocratico, problema di carattere generale, che ci  sembra essersi acuito negli ultimi anni nella città vittima della razionalizzazione che porterà alla scomparsa della Provincia e di una’ amministrazione comunale che certo non si è distinta per velocità e volontà di superare le storture normative per dare un iniezione di vitalità all’ economia locale.

 

Noi di Fdi-AN riteniamo che oggi più che mai Rieti ha bisogno di una prospettiva, ne hanno bisogno le famiglie che si trovano sempre più in difficoltà, le imprese che galleggiano con fatica, i giovani che tendono a lasciare il territorio con la speranza di costruirsi una vita sociale e professionale in contesti più dinamici…non dobbiamo limitare i danni, dobbiamo scommettere il tutto per tutto perché la partita è oggi! O saremo in grado di creare una prospettiva rilanciando un sistema, dandogli aria e benzina o saremo costretti a retrocedere ancora verso il baratro .

 

Noi presenteremo il nostro progetto e la nostra prospettiva, solo su questo ci confronteremo e discuteremo con altre forze politiche o cittadine e non siamo disposti a trattare, il resto è gossip da partiti della seconda repubblica , già ampiamente bocciato dai cittadini in tutte le ultime tornate elettorali, non abbiamo intenzione di partecipare a questo gioco.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.