European Football WEEK, a Rieti una delle 16 tappe italiane

Invito EFW Rieti (2)EUROPEAN FOOTBALL WEEK, A RIETI UNA DELLE 16 TAPPE ITALIANE

Rieti scende in campo per il gol più importante, quello dell’inclusione, raccogliendo la sfida della European Football Week Special Olympics. Mercoledì 25 maggio dalle ore 9 alle 13 presso il campo di calcio Ciccaglioni (Ex Scia) di via del Terminillo, adiacente lo stadio Centro d’Italia, si daranno appuntamento oltre 200 studenti reatini delle scuole secondarie di I e II grado.

Testimonial dell’evento il calciatore reatino Pietro Mariani: attaccante del Torino in serie A negli anni Ottanta, che successivamente ha vestito anche le maglie di Brescia, Bologna, Venezia, Savoia, Fidelis Andria, Padova, Benevento e Rieti, dedicandosi infine alla carriera di allenatore. Insieme a Mariani, il Real Rieti sarà rappresentato dal suo team Special Olympics che da due stagioni ha portato la bella novità dello sport unificato all’interno della società reatina, impegnata proprio nella serata di mercoledì ad Asti nella sua prima, storica, finale scudetto di futsal. Real Rieti che porterà sul campo del Ciccaglioni alcune giocatrici della formazione femminile che ha chiuso un bel campionato in serie C, guidate dal tecnico Fabio Stentella.

La manifestazione, giunta alla sedicesima edizione con il supporto della UEFA, anche quest’anno prevede in 50 paesi europei ed eurasiatici 420 eventi che coinvolgeranno oltre 50mila alunni con e senza disabilità intellettiva dal 21 al 29 maggio, in nove giorni interamente dedicati al calcio.

 

In Italia con il patrocinio della FIGC, della Lega Serie A, della Lega Serie B, dell’AIC, dell’AIA, dell’AIAC e dell’LND Settore Calcio Femminile, verranno organizzate 16 tappe, con circa 4.000 partecipanti coinvolti tra Atleti con e senza disabilità intellettiva, che prevedono percorsi di avviamento al calcio unificato. Diversi appuntamenti che interesseranno 11 regioni italiane, per un progetto che va al di là di ogni confine geografico e sociale.

 

Più di 5.500 attività sono state organizzate, negli ultimi 16 anni, da Special Olympics in collaborazione con le Federazioni Nazionali di Calcio; attività che hanno portato un cambiamento di atteggiamento nei confronti dei giocatori con disabilità intellettiva, promuovendo la partecipazione di calciatori a tutti i livelli di abilità, perché il calcio e lo sport unificato hanno il potere di infondere i valori di accettazione, rispetto ed inclusione in tutta Europa.

 

La mattinata prevede una cerimonia di apertura intorno alle ore 9 e si concluderà alle 12.15 con le premiazioni per tutti i partecipanti.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *