Dinamica delle imprese, nell’Alto Lazio in crescita le nuove iscrizioni nel 2021. In ripresa la natalità

Dinamica delle imprese, nell’Alto Lazio  in crescita le nuove iscrizioni nel 2021

Riprende la natalità imprenditoriale, ma non siamo ancora ai valori pre-pandemia

 

21 gennaio 2022 – Sono 2.940 le imprese nate nel 2021 nelle province di Rieti (909) e Viterbo (2.031). E’ quanto emerge dal Registro delle Imprese delle Camere di commercio, l’anagrafe ufficiale delle imprese italiane. Secondo Movimprese – l’analisi statistica realizzata da Unioncamere e InfoCamere – il 2021 si è chiuso con un ritrovato slancio delle attività imprenditoriali che, tra gennaio e dicembre, hanno fatto registrare a livello nazionale 332.596 nuove iscrizioni (il 14% in più rispetto all’anno precedente), mentre nell’Alto Lazio l’incremento rispetto allo scorso anno èpari all’11,5%.

Dopo la frenata imposta nel 2020 dal lockdown e dalla fase acuta dell’emergenza Covid, il rimbalzo della natalità non ha però coinciso con un pieno recupero del dato pre-pandemia, mantenendo un gap di circa 20mila aperture in meno rispetto al 2019 e di circa 50mila in meno rispetto alla media del decennio ante-Covid.

Una tendenza confermata nell’Alto Lazio, dove nel 2020 le nuove imprese registrate erano state 2.636 e nel 2019 avevano raggiunto quota 3.206. Alla ripresa delle iscrizioni non ha fatto eco il ritorno a un fisiologico flusso di cancellazioni dai registri camerali, anche per effetto delle aspettative in merito a interventi di ristoro destinati alle imprese che hanno subito i maggiori danni dalla pandemia e comunque ancora iscritte alle date di emanazione dei vari provvedimenti.

Il saldo annuale nazionale è quindi per il 2021 positivo e pari a +86.587 unità, ancora influenzato dagli effetti della congiuntura sanitaria, così come è positivo quello registrato nell’Alto Lazio dove si registra, al netto delle cancellazioni d’ufficio, un saldo di +738 imprese, di cui 211 nel Reatino e 538 nel Viterbese ed un tasso di crescita dell’1,38%. Un trend in linea anche con il resto del Lazio, che traina la crescita tra le regioni centrali, con 14mila imprese in più.

“La tendenza alla contrazione del flusso delle cancellazioni suggerisce molta cautela nella valutazione degli scenari economici del nostro territorio, ma rileviamo comunque una dinamicità nelle iscrizioni, che hanno ripreso a crescere dopo la flessione del 2020. – spiega Francesco Monzillo, Segretario Generale della Camera di Commercio di Rieti-Viterbo – Per quanto riguarda i settori che nel Reatino e nella Tuscia hanno manifestato maggiore vitalità, si segnalano senza dubbio quelli delle costruzioni e delle attività professionali, scientifiche e tecniche, grazie anche all’effetto di misure come il Superbonus 110%, oltre che dei servizi alle imprese.  In netta difficoltà, invece, evidente effetto della pandemia, i settori del commercio, alloggio e ristorazione”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

  RIETI               VITERBO             Totale
Settore Registrate al 31.12.2021 Var. ass. anno 2021 Var. % anno 2021 Registrate al 31.12.2021 Var. ass. anno 2021 Var. % anno 2021 Registrate al 31.12.2021 Var. ass. anno 2021 Var. % anno 2021
A Agricoltura, silvicoltura pesca 3.712 -20 -0,54% 11.746 -6 -0,05% 15.458 -26 -0,17%
B Estrazione di minerali da cave e miniere 9 0 0,00% 52 2 4,00% 61 2 3,33%
C Attività manifatturiere 950 -17 -1,75% 2.004 -21 -1,03% 2.954 -38 -1,26%
D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condiz. 16 1 6,67% 39 -4 -9,09% 55 -3 -5,08%
E Fornitura di acqua; reti fognarie, ecc. 18 -2 -10,00% 58 6 11,54% 76 4 5,56%
F Costruzioni 2.621 106 4,20% 5.132 229 4,65% 7.753 335 4,49%
G Commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli 2.992 16 0,53% 7.868 -6 -0,08% 10.860 10 0,09%
H Trasporto e magazzinaggio 312 1 0,32% 526 -2 -0,38% 838 -1 -0,12%
I Attività dei servizi di alloggio e di ristorazione 1.172 7 0,59% 2.440 57 2,38% 3.612 64 1,79%
J Servizi di informazione e comunicazione 248 -5 -1,96% 568 27 4,96% 816 22 2,75%
K Attività finanziarie e assicurative 253 5 2,00% 545 -9 -1,62% 798 -4 -0,50%
L Attività immobiliari 257 12 4,80% 973 50 5,35% 1.230 62 5,24%
M Attività professionali, scientifiche e tecniche 364 41 12,65% 802 34 4,38% 1.166 75 6,82%
N Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese 526 28 5,61% 971 40 4,26% 1.497 68 4,73%
O Amministrazione pubblica e difesa; assicurazione sociale 1 0 0,00% 0  –  – 1 0 0,00%
P Istruzione 54 7 14,89% 154 11 7,64% 208 18 9,42%
Q Sanità e assistenza sociale  175 1 0,57% 219 12 5,80% 394 13 3,39%
R Attività artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento 155 6 4,00% 410 2 0,49% 565 8 1,43%
S Altre attività di servizi 626 8 1,29% 1.372 24 1,78% 1.998 32 1,62%
X Imprese non classificate 1.198 16 1,33% 2.353 81 3,49% 3.551 97 2,75%
TOTALE 15.659 211 1,36% 38.232 527 1,39% 53.891 738 1,38%
Fonte: Unioncamere-InfoCamere, Movimprese              
Valori al netto delle cancellazioni d’ufficio              

 

 

 

 

 

 

 

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.