Cna Rieti: contributi alle aziende

Potranno essere presentate tra il 13 gennaio e il 12 febbraio 2016 le domande per ricevere incentivi contenuti negli avvisi regionali.
La cifra complessivamente messa a disposizione è di 5 milioni di euro destinati alle imprese dei comuni del Sistema Locale del Lavoro di Rieti: Accumoli, Amatrice, Antrodoco, Ascrea, Belmonte in Sabina, Borbona, Borgo Velino, Cantalice, Casaprota, Castel di Tora, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cittareale, Colle di Tora, Colli sul Velino, Concerviano, Contigliano, Fiamignano, Frasso Sabino, Greccio, Labro, Leonessa, Longone Sabino, Morro Reatino, Orvinio, Paganico Sabino, Petrella Salto, Poggio Bustone, Poggio Moiano, Poggio Nativo, Poggio San Lorenzo, Posta, Pozzaglia Sabina, Rieti, Rivodutri, Rocca Sinibalda, Scandriglia, Torricella in Sabina, Varco Sabino.
Sono ammessi alle agevolazioni i destinatari operanti in tutti i settori economici con priorità per quelli del manifatturiero, dell’artigianato di produzione e della ricettività alberghiera ed extra alberghiera.
Destinatari sono le aziende regolarmente iscritte al Registro Imprese e con sede operativa in uno dei 44 comuni o coloro che intendano aprirne una.
Sono ammissibili all’agevolazione Programmi di Investimento di importo non inferiore ad Euro 50.000 e inferiore ad Euro 1.500.000.
Il Programma di Investimento deve essere diretto: al rafforzamento della struttura produttiva, al riutilizzo degli impianti produttivi e al rilancio del contesto interessato; alla riqualificazione delle produzioni, incentivando gli investimenti volti a migliorare l’efficienza dei processi e l’innovazione dei processi e dei prodotti; a sostenere la realizzazione di investimenti e di ricerca e innovazione tecnologica, per un accrescimento e qualificazione del tessuto imprenditoriale e la valorizzazione delle realtà imprenditoriali locali; a promuovere lo sviluppo e l’ammodernamento delle imprese artigiane e della ricettività alberghiera ed extra alberghiera; a favorire la nascita di nuove realtà imprenditoriali; ad attrarre imprese interessate ad investire nell’Area di Crisi.
In regime “de minimis”: il contributo è calcolato in misura pari al 50% delle spese ammissibili, entro il tetto massimo.
La CNA ha avviato un’opera di divulgazione con incontri in tutte le zone dei comuni interessati con il seguente calendario:
Lunedì 7 dicembre dalle ore 17 alle ore 20 a Leonessa all’Auditorium Santa Lucia, Mercoledì 9 dicembre dalle ore 17 alle ore 20 a Posta alla Comunità Montana del Velino e Giovedì 10 dicembre dalle ore 17 alle ore 20 a Frasso alla Grotta dei Masacci.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.