A Poggio Mirteto il Laboratorio di automi per bambini del Modern Automata Museum

Martedì 28 dicembre dalle ore 14.00 alle 17.00_Biblioteca comunale “Peppino Impastato” di Poggio Mirteto (RI) Laboratorio di automi per bambini e bambine da 9 a 11 anni a cura dell’Associazione  Modern Automata Museum, nell’ambito del Festival dei Lupi Mannari .

 

Costruzione di un “automata” con materiali di riciclo. Un laboratorio fatto di materiali utilizzati semplici e facilmente lavorabili, legno, plastica, cartone. L’obiettivo è facilitare processi di apprendimento attraverso l’auto costruzione del proprio racconto meccanico. L’Associazione Culturale “Modern Automata Museum” si prende cura dell’omonimo Museo, un Museo dedicato agli “automata” moderni, fondato nel 2001. Il Museo è stato inserito nell’Organizzazione Museale regionale della Regione Lazio, ed è stato indicato come uno dei “luoghi della cultura” dal Ministero dei beni e della attività culturali Italiano. Il Museo ha perso la sua sede a causa del terremoto del 2016, ma continua l’attività espositiva e didattica presso altre sedi istituzionali. Gli automata sono piccole sculture meccaniche, realizzate in carta, legno e metallo, che vengono messe in movimento attraverso una manovella: la parte alta della scultura è la parte “artistica” mentre la parte bassa è quella “meccanica”. Le due parti, insieme, raccontano una storia. Vari automata possono essere utilizzati, in sequenza, come tanti capitoli di un’unica storia, utilizzando meccanismi di base diversi, ed è questa la modalità con cui il Museo lavora in ambito didattico.

 

Mercoledì 29 dicembre dalle ore 9.00 alle 13.00 e Giovedì 30 dicembre dalle ore 15.00 alle ore 19.00_Biblioteca comunale “Peppino Impastato” di Poggio Mirteto (RI)

 

Mostra temporanea Automi Realizzati a cura dell’Associazione Modern Automata Museum

 

Nella mostra temporanea sarà possibile visionare ed utilizzare gli “automata” costruiti nel corso del laboratorio e ha l’obiettivo di condividere il percorso artistico e creativo dei singoli partecipanti. Il processo di costruzione degli automi consente ai partecipanti, divertendosi, di affrontare e risolvere in modo attivo, collaborativo e creativo una serie di problemi teorici e pratici di diverso grado e complessità. Gli automi sono quindi utilizzati come mezzi per esplorare con creatività le arti visive, la meccanica e la letteratura e per offrire un tipo di educazione e di attività basate sul gioco e sulla comprensione di un testo. Il metodo d’insegnamento museale, dove arte, meccanica, fantasia e razionalità trovano un momento d’unione nella realizzazione di un automa, ha ottenuto riscontri positivi anche in ambito europeo, dove il progetto “Clohe”, proposto dal Museo in collaborazione con partner internazionali, trova attualmente applicazione in varie scuole europee.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.