A Poggio Mirteto il 3° Concorso Nazionale Giacomo Di Mario

concorso-giacomo-di-marioOrganizzato dalla Banda Nazionale Garibaldina e dal Comune di Poggio Mirteto si è concluso il 3° concorso internazionale di composizione e trascrizione intitolato al M° Giacomo Di Mario che per decenni ha diretto il complesso bandistico mirtense, che ha ottenuto nel 1967 il riconoscimento di Banda Nazionale Garibaldina della Associazione Nazionale Veterani Reduci Garibaldini presieduta da Annita Garibaldi Jallet, di cui è presidente regionale Lazio il reatino avv. Gianfranco Paris.

Venerdì 30 dicembre alle ore 18.00, nella Sala della cultura di via Riosole in Poggio Mirteto, sarà premiata la trascrizione vincitrice del brano “ Trois morceaux en forme de poire” di Erik Satie adattata ad organico di Banda dal M° Claudio Scozzafava. Il concerto sarà preceduto dall’esecuzione del brano originale per pianiforte a quattro mani eseguita dai Maestri Lucio Perotti e Luigi Maio. Seguirà un concerto della Banda Nazionale Garibaldina diretta dal M° Caudio Gamberoni.

Si tratta di un evento culturale di primaria importanza nazionale che premia l’impegno costante della Banda Nazionale Garibaldina Comunale di Poggio Mirteto, la più antica Banda italiana di cui si abbia traccia documentale fondata alla fine del sedicesimo secolo.

Poggio Mirteto e la Sabina tutta venerdì prossimo vivrà un momento degno di memoria nella storia della musica contemporanea perché qualifica e rende degni di grande considerazione gli spartiti della musica per Banda che nei secoli hanno avuto sempre una grande importanza per avvicinare alla musica i ceti popolari.

E’ un modo per onorare degnamente le camice rosse garibaldine indossate dal complesso bandistico mirtense, alcuni membri della quale morirono combattendo nel 1867 nella battaglia di Mentana durante la Campagna dell’agro romano per la conquista di Roma di cui l’anno prossimo ricorre il centenario.

In una nota diffusa alla stampa, la presidente Denise Lupi che la guida con passione, invita tutti i Sabini ad essere presenti per testimoniare solidarietà ad  un impegno, oneroso si, ma certamente assai qualificante.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.