A Gesù Bambino: per il Natale la poesia di Maria Laura Petrongari premiata al Premio S. Valentino

di Maria Laura Petrongari

Nel giorno di Natale desidero condividere un mio ricordo con gli amici lettori di Sabinamagazine. Una composizione poetica dedicata allo sguardo vero l’altro in difficoltà, l’oltre da noi che invoca la non indifferenza come una  chiamata dall’alto che raggiunge i nostri cuori quasi una vocazione a partecipare al grande respiro di Dio che fattosi uomo tra noi implora amore per la sua umanità che sono i nostri fratelli più deboli e poveri. La lirica ebbe il premio speciale nella sezione poesia del concorso letterario internazionale San Valentino svoltosi a Terni il 2.5.2004. La motivazione della giuria letta dal prof. Claudio Fantozzi  Presidente del Comitato “Premiazione di un messaggio d’amore” Agostino Pensa.

A Gesù Bambino

(Nel respiro di Dio)                             

 

 In te che ami

In te che soffri

nel silenzio e nell‘ ascolto.

 

In te che insegni

in te che impari

a camminare insieme.

 

In te che lavori,

in te che chiedi

ai margini delle strade

 

In chi le mani tende

rugose, malate,

innocenti o vecchie.

 

In chi costretto e maltrattato

lacrime amare di pianto ignorato

sconsolato versa.

 

In chi fucina d’intelletto

ai fratelli sé dona

con coraggio, impegno e lealtà.

 

Con noi,pellegrini nel mondo

e con esso negli universi sconfinati,

da silenzi assoluti e chiasso animati

 

tra le armonie dei celesti corpi,

mostri di atomiche realtà ,

cammina o Signore

 

Dio dell’immenso e dell’eterno,

Superiore Alfiere

della libertà.

 

Illumina questi corpi di luce e di Tua grazia

E attrai nei cieli a Te solo conosciuti

Le anime nostre oranti.

 

A noi concedi di ascoltare

La voce Tua santa

Bambino Gesù

 

Fratelli insieme nella Grazia

e di trovarTi sempre

in noi e nell’altro,

 

nella preghiera

silenziosa

immersi,

 

nel respiro di Dio.

Premio speciale sezione poesia

Concorso letterario internazionale

S.Valentino 2004-Terni 2.5.2004

                Maria laura Petrongari (Rieti)

 

 

 

Motivazione del premio assegnato alla lirica     “Nel respiro di Dio”

            dedicata a Gesù Bambino.

 

“Poesia stupenda per l’ epicità e la coralità evocate dalle antifone, per i versi di vasto respiro che immergono in una sintesi fortemente espansa il destino dell’umano, la sua mente e le sue mani, il sudore e la fatica, come pietre miliari di un cammino verso il senso primo ed ultimo di tutto.

Anche l’armonia dell’immenso è un canto alla presenza trascendente che si cala nell’immanente delle nostre imperfezioni.

L’ ultimo verso, nel respiro di Dio ci fa percepire nel silenzio di tutto, questo grande ansimo che ci contiene, ci avvolge.

E’ il respiro che genera e sostanzia la dialettica dell’universo : ultimo verso di altissimo livello.

Stupenda tutta la poesia.

 

2 maggio 2004

 

Prof.Claudio Fantozzi

    Presidente del Comitato

        ”Premiazione di un

         messaggio d’amore”

      Agostino Pensa-Terni

Author: redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *