No alle scorie nucleari nella Tuscia: nasce un gruppo FB

Sta nascendo un    Comitato per il NO alle scorie nucleari nella Tuscia
è nato un gruppo su FB date la vostra disponibilità, è necessaria
LA MOBILITAZIONE  e il sostegno delle amministrazioni  comunali coinvolte!!!
RIFIUTI RADIOATTIVI:
TUSCIA MINACCIATA DAL PIANO GOVERNATIVO
22 SITI IN PROVINCIA, BEN OTTO A TUSCANIA. URGE MOBILITAZIONE
 Chi ha progettato quel piano dovrebbe Vergognarsi!!!
TUSCANIA
è uno dei comuni, insieme a tutta la valle del Fiume Marta, tra i territori prescelti da questa assurda individuazione dei siti idonei per il deposito dei rifiuti radioattivi italiani.
6 febbraio 1971
Tuscania fu rasa al suolo da un Terremoto.
Vorrei ricordare poi a chi non lo sapesse perché è giovane e a chi soprattutto fa finta di non ricordare, che il 6 febbraio 2021 sarà il cinquantesimo anniversario di uno dei terremoti devastanti degli ultimi anni:
Tuscania è individuata come
uno dei siti prescelti, ed è al centro di tutti gli altri della nostra provimcia, è parco suburbano della Regione Lazio con tutta la valle del fiume Marta dove
in località San Savino vi sono i serbatoi dell’acquedotto Medio Tirreno, che dà acqua potabile a Civitavecchia, Tarquinia, Ladispoli , Cerveteri fino a parte della Capitale.
Inoltre è al centro della più grande area archeologica Etrusca tra VULCI e TARQUINIA e tutta la valle del Marta e Maschiolo, fino al lago di Bolsena.
Dov’è l’amministrazione comunale di Tuscania e le altre coinvolte?
e la Regione Lazio???
Mettetevi alla testa dei vostri cittadini per dire NO a tutto questo!
NO ALLE SCORIE NUCLEARI NELLA TUSCIA !!!
Bisogna agire subito ,
il nostro territorio deve essere salvaguardato!!!
pietro benedetti
attore

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *