Sanità reatina: in arrivo le deleghe regionali

“L’arrivo delle deroghe per Rieti conferma la bontà dell’azione regionale nel Lazio e in particolare nella provincia di Rieti che, in questo caso, ha usufruito del pacchetto più importante di assunzioni deliberate in sanità. Una scelta precisa che conferma l’attenzione dell’amministrazione laziale e del presidente Zingaretti che già a novembre aveva sbloccato 39 posizioni che non sono ancora state utilizzate nella loro totalità. E ora ne arrivano ulteriori 27 (16 medici, 1 ingegnere civile, 7 infermieri e 3 tecnici di radiologia). In particolare la direzione della Asl potrà procedere a inserire in pianta stabile nell’organico aziendale: 1medico di urologia; 2 cardiologi per l’emodinamica; 1 medico per ortopedia e traumatologia; 1 per oftalmologia; 1 patologo; 1 medico di radiodiagnostica; 1 di neonatologia; 2 di medicina interna; 3 di anestesia e rianimazione; 1 medico di nefrologia e dialisi, 1 medico chirurgia generale; 1 psichiatra;1 Dirigente Ingegnere Civile; 7 infermieri e 3 Tecnici della Radiologia Medica.

 

Con queste deroghe a Rieti arriviamo a quasi 70 assunzioni tra personale medico e non, nel giro di pochi mesi: un segnale che rappresenta una risposta forte alle necessità segnalate dalla struttura sanitaria locale e dalle associazioni e che, al tempo stesso, indica la volontà di ristabilire un equilibrio che nel passato era stato sbilanciato a danno del Reatino. Alle deroghe si devono infatti aggiungere gli accreditamenti riconosciuti per i posti nella riabilitazione e gli investimenti comunicati a gennaio per 1,3 milioni di euro destinati per la ristrutturazione dei locali, la nuova impiantistica e la messa in sicurezza del San Camillo de Lellis.

 

Nonostante le difficoltà del settore  la Regione sta mettendo i conti a posto e le decisioni prese in questi mesi testimoniano come sia possibile investire facendo al tempo stesso economie derivanti da percorsi sbagliati che nel tempo hanno compromesso la sanità laziale e quella provinciale. Ora le cose stanno cambiando e il riconoscimento delle deroghe conferma la volontà di dare piena funzionalità al sistema locale che aspettava le risposte che stiamo dando”.

 

E’ quanto dichiarano in una nota il consigliere regionale Daniele Mitolo e l’assessore regionale Fabio Refrigeri.

Author: admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *